Faire Value

 Che cos’è il Fair Value

Con l’espressione fair value si intende letteralmente il valore equo di un bene: in base agli standard introdotti dai principi contabili internazionali IAS è possibile definirlo come la stima oggettiva del prezzo di un bene, tenendo conto di fattori ad esso legati quali ad esempio la sua reperibilità sul mercato, la domanda del bene, il suo costo di produzione e così via.

Considerando questo insieme di informazioni emerge normalmente che il fair value di un bene corrisponde al suo stesso prezzo di mercato: tale corrispondenza tuttavia non può mai darsi per certa in quanto è possibile individuare dei casi specifici in cui essa non è verificata. Ne sono esempio quei beni che ad un certo punto, a causa di contingenze storiche ed economiche, perdono completamente il proprio mercato, diventando di fatto invendibili; oppure può essere il caso di quei beni legati ad un mercato influenzato dal produttore stesso, in cui è egli stesso a regolare l’offerta e la disponibilità del bene.

Fair Value

L’importanza del Fair Value nella stesura dei bilanci 

Il fair-value è uno strumento necessario ad iscrivere nei bilanci una vasta serie di attività e passività. Con l’uniformazione dei principi contabili internazionali, obbligatoria per tutte quelle società quotate, utilizzare nel modo più appropriato gli strumenti previsti dagli IFRS (International Financial Reporting Standards) è diventato fondamentale.
Sono infatti molteplici i principi contabili IAS (International Accounting Standards) che prevedono l’uso del fair value come metro di valutazione dei beni in possesso di un’azienda. Tra questi è ad esempio possibile individuare lo IAS 18 (destinato a valutare i ricavi), lo IAS 19 (destinato alla misurazione dei benefici per i dipendenti), ma anche lo IAS 39, lo IAS 40 e lo IAS 41.

Il fair-value si utilizza inoltre per determinare il valore di operazioni più complesse, quali la determinazione di costi e ricavi derivanti da transazioni effettuate con dilazione di pagamento senza interessi o per la determinazione del valore degli strumenti derivati.
Inoltre il fair-value è necessario per determinare un valore iscritto a bilancio al fine di effettuare una stima del valore recuperabile di un’attività.

Leggi anche: Fair value derivati

Scegliere un partner giusto per la definizione dei principi contabili 

Per effettuare un’elaborazione di un bilancio non solo contenente corrette valutazioni del fair-value ma anche conforme a tutti i principi contabili internazionali, è necessario avvalersi di un partner specializzato che possa seguire efficacemente l’azienda in un momento così importante.
In tal senso offre un servizio di assoluta qualità lo studio Managers and Partners dotato di sedi operative sia a Roma che a Milano: grazie ad una lunga esperienza nel settore della consulenza fiscale, amministrativa e contabile rivolta alle grandi aziende, lo studio è in grado di offrire un supporto estremamente qualificato nella stesura dei bilanci aziendali e nella definizione degli aspetti contabili conformemente agli standard IAS e IFRS.

Leggi anche: Calcolo fair value derivati