IFRS 7 – Informativa sugli strumenti finanziari

Lo IASB ha emesso il principio contabile IFRS 7, che va a sostituire lo IAS 30 sulle informazioni richieste nel bilancio delle banche e degli istituti finanziari, nonché le disposizioni informative dello IAS 32, nel mese di Agosto del 2005, con efficacia dal 1° Gennaio 2017. A tal proposito, si deve sottolineare che lo IAS 32 continua a disciplinare i requisiti per l’esposizione in bilancio degli strumenti finanziari, al contrario delle disposizioni informative che ora rientrano a pieno titolo nell’ IFRS 7.

Nello specifico, l’IFRS7 disciplina le informazioni da fornire circa quella che è rilevanza degli strumenti finanziari per la posizione finanziaria e l’andamento economico dell’entità, in merito all’esposizione ai rischi di credito, di liquidità e di mercato derivanti dagli strumenti finanziari, nonché ai processi messi a punto al fine di gestire i rischi di cui sopra.

IFRS 7

IFRS 7: cos’è e come funziona

Possiamo dire che il nuovo principio contabile va a unificare e razionalizzare tutta l’informativa di bilancio sugli strumenti finanziari, sino a quel momento fortemente frammentata. L’IFRS7 si applica a tutti gli strumenti finanziari che possono essere intesi come “qualsiasi contratto che dia origine a un’attività finanziaria per un’entità (impresa) e a una passività finanziaria o a uno strumento rappresentativo di capitale per un’altra entità (impresa)”. Come si nota, lo IASB ha dato una definizione molto ampia che, quindi, obbliga tutte le imprese che redigono i propri bilanci in conformità agli IAS/IFRS a prendere in considerazione le novità introdotte.

Quali sono le informazioni integrative previste dall’IFRS 7?

In buona sostanza possiamo dire che è possibile ricondurle tutte a degli specifici aspetti:

  • Valutazione di quello che è l’impatto sulla posizione patrimoniale e sul risultato economico degli strumenti finanziari.
  • Valutazione dei vari rischi legati agli strumenti finanziari.

L’informativa che concerne quello che è l’impatto degli strumenti finanziari sul risultato economico e sulla posizione patrimoniale finanziaria deve riportare dei punti salienti che sono: stato patrimoniale, conto economico, patrimonio netto, altre informazioni integrative.

IFRS 7: Riclassificazione delle attività finanziarie

È utile sottolineare anche che, come specificato al paragrafo 12 del testo, l’ IFRS 7 va a mettere in luce anche gli effetti legati alle riclassificazioni delle attività finanziarie, presentando l’ammontare e le motivazioni della riclassifica.