Piani di stock options

La prima cosa da specificare è che, quando si utilizza l’espressione stock options si intende un sinonimo di azionariato ai dipendenti. Questo ingloba le operazioni che le varie società provvedono per attribuire azioni ai propri dipendenti o a quelli di società del gruppo di cui fanno parte.

Nel nostro ordinamento, quello dell’azionariato ai dipendenti è riconosciuto attraverso l’enunciazione di alcuni principi che sono stati sanciti a livello costituzionale. Nello specifico, i principi costituzionali che concernono il coinvolgimento dei lavoratori nella gestione e nella proprietà dell’impresa, si trovano espressamente nell’art. 46 Cost., nel quale viene enunciato il diritto dei lavoratori a collaborare alla gestione delle aziende. Anche nell’art. 47, comma 2 della Costituzione viene riconosciuto quello che è l’accesso popolare all’investimento azionario, sia diretto che indiretto.

Piani di stock options: quello che si deve sapere

Prima di entrare nel vivo e affrontare il discorso sui piani di stock options, è importante aprire delle parentesi, così da chiarire taluni punti. Quando si parla di piani per la devoluzione ai dipendenti di azioni della società, si deve fare una distinzione tra alcune operazioni. Tra queste, ci sono quelle di stock purchase che prevedono che al dipendente venga data la possibilità di procedere con l’acquisto immediato di azioni della società a un prezzo fisso che, solitamente, è di favore e viene dilazionato nel tempo. In questo caso, si può utilizzare anche parte della propria retribuzione. Ma si parla anche di stock option, ossia quei casi in cui al dipendente sono assegnati, solitamente a titolo gratuito e periodico, dei diritti di opzione che servono per acquistare o sottoscrivere le azioni della società in una futura data certa. Infine, si parla di stock grant, che si ha nel caso in cui il dipendente viene in possesso, in maniera gratuita, di alcune azioni della società.

Stando a quanto viene sancito nel nostro ordinamento, quando si parla di realizzazione di piani di stock options, si hanno tre diverse possibilità da prendere in considerazione. In primis, si può agire tramite l’emissione gratuita di azioni per assegnazione straordinaria di utili, ma anche con un’offerta di sottoscrizione o di vendita di azioni proprie o di società controllate. Come si intuisce, il destinatario di tutto è sempre il singolo dipendente.

Detto questo, si può chiarire quali sono le finalità dei piani di stock options. A differenza degli altri benefici in natura che vengono riconosciuti ai clienti e che hanno un controvalore sin dal momento dell’attribuzione, che va riducendosi in maniera progressiva man mano che l’oggetto del beneficio viene utilizzato, i piani di stock options non hanno valore nel momento in cui vengono attribuiti, ma lo acquistano con il tempo. In questo caso, quindi, funzione e beneficio contenuto nei piani di stock options permettono al dipendente di godere della possibilità di andare a conseguire un guadagno dal maggior apprezzamento delle azioni della società per la quale lavora. Questo significa che, in un certo qual modo, il dipendente viene paragonato all’investitore di capitale anche se, a conti fatti, non deve effettuare degli investimenti.