Indicazioni utili in materia di riserva negativa per acquisto di azioni proprie fuori dal patrimonio netto, rilevante ai fini ACE (Aiuto alla Crescita Economica), pervengono da Telefisco 2018. L’Agenzia delle Entrate specifica che anche per i soggetti che utilizzano i principi contabili internazionali, “IAS ADOPTER”, la riserva negativa per acquisto di azioni proprie non può essere compresa nel calcolo del patrimonio netto valido come limite alla variazione rilevante ai fini dell’agevolazione.
Il DM 3.08.2017 esclude dal computo del patrimonio netto le riserve per acquisto di azioni proprie e, in più, prevede come non rilevanti per il calcolo della variazione in aumento del capitale proprio:
  • l’incremento di patrimonio netto derivante da finanziamenti infragruppo infruttiferi o a tasso diverso da quello di mercato erogati dai soci
  • le riserve formate con utili derivanti dalla valutazione al fair value degli strumenti finanziari derivati
  • le plusvalenze iscritte per effetto di conferimenti d’azienda o di rami d’azienda.
Un’ulteriore novità introdotta dal Decreto Ministeriale è la sterilizzazione della base ACE per incrementi di titoli e valori mobiliari, diversi dalle partecipazioni, incluse le quote di OICR.
 
Si specifica, infine, che la previsione non incide sui comportamenti pregressi. 
Fonte: Fisco e Tasse