Valutazioni IAS

Se si desidera ricevere un servizio di consulenza aziendale, valutazioni IAS, che comporti un lavoro di supporto strategico, gestionale o finanziario all’impresa, oppure se si necessita di una consulenza attuariale specialistica per elaborazioni statistiche o attuariali, una delle migliori soluzioni presenti sul mercato è la società Managers and Partners, società per azioni con sedi sia a Roma che a Milano.

Per tutte le aziende che necessitano di supporto nell’elaborazione di operazioni contabili e di bilancio che richiedono valutazioni eseguite secondo gli standard IAS, rivolgersi alla Managers and Partner rappresenta una soluzione ottimale.

La Managers and Partners è specializzata nel dare supporto alle aziende nell’elaborazione di conversioni pareristiche, e più in particolare alla contabilizzazione delle criticità contabili e di bilancio sorte in seguito a valutazioni IAS; è inoltre in grado di eseguire valutazioni secondo i protocolli Local GAAP ed effettuare analisi degli aspetti fiscali inerenti agli IFRS per la quantificazione del reddito imponibile.

Valutazioni IAS

Valutazione IAS

Le valutazioni IAS, rese ormai obbligatorie dalla normativa comunitaria per diverse tipologie di azienda, perseguono l’obiettivo di uniformare a livello internazionale i principi contabili delle aziende. Tra quelle di cui principalmente si occupa la Managers and Partners possiamo trovare: le Valutazioni IAS 17 che intervengono relativamente alla contabilizzazione del leasing nel bilancio aziendale, distinguendo tra il leasing finanziario ed il leasing operativo e valutando se esso ha impatto solo finanziario o anche patrimoniale.

Le valutazioni IAS 19 sono finalizzate alla valutazione del trattamento di fine rapporto dei dipendenti dell’azienda nella redazione del bilancio consolidato e di esercizio: una corretta contabilizzazione del tfr dovrà prendere in considerazione una diversa serie di aspetti, come ad esempio l’attualizzazione del valore medio dei tfr futuri.
Le valutazioni IAS 36 utilizzate per verificare la presenza di eventuali riduzioni del valore dell’attività con riferimento alle immobilizzazioni materiali, alle immobilizzazioni immateriali tra cui non bisogna escludere l’avviamento, l’eventuale partecipazione in in società controllate, collegate o joint venture.

Le valutazioni IAS 37 riguardano invece i criteri di valutazione degli accantonamenti messi a bilancio, con particolare riferimento al FISC (Fondo Indennità Suppletiva di Clientela) destinato a coprire il trattamento aggiuntivo per l’eventuale fuoriuscita dall’azienda di un Agente o di un Rappresentate, per volontà non sua, ed al FIM (Fondo Indennità Meritocratica) destinato sempre ad Agenti o Rappresentanti nel caso in cui tfr ed indennità suppletiva siano inferiori a quanto previsto dal comma 3 dell’art. 1751 del c.c.

Citiamo infine le valutazioni IAS 39 destinate alla contabilizzazione dell’impatto degli strumenti finanziari eventualmente presenti sul bilancio, con particolare riferimento alla determinazione del fair value ed alla corretta valutazione degli strumenti derivati.